Gazebo del 08/10/2017 a San Felice a Cancello

Domenica 08 Ottobre 2017, in Piazza Umberto I a San Felice a Cancello, l’Associazione nonché MeetUp San Felice a Cancello in MoVimento ha organizzato un gazebo nell’ambito dell’iniziativa “IL GAZEBO ITINERANTE” portata avanti dal Meetup Movimento 5 Stelle Marcianise.

Il gazebo è stato organizzato allo scopo di incontrare i cittadini di San Felice a Cancello per confrontarsi sulle tematiche politiche di stretta attualità, sia locali che nazionali, coinvolgendo in questa discussione anche alcuni rappresentanti dei MeetUp di altre città che hanno aderito all’iniziativa.

Durante la manifestazione abbiamo potuto discutere con gli altri attivisti anche di iniziative da intraprendere su problematiche comuni, scambiandoci idee ed esperienze, con l’obiettivo di costruire una rete sempre più fitta di persone attive sul territorio campano.

Ringraziamo per la partecipazione gli attivisti del Meetup Movimento 5 Stelle Marcianise, del Meetup Frignano in Movimento, quelli di Orta di Atella, di Caiazzo e di Pomigliano D’Arco. Ringraziamo anche gli attivisti del MeetUp di Casal di Principe che pur non avendo potuto partecipare hanno comunque fatto sentire la loro presenza.

 

Baratto Amministrativo

Nei giorni scorsi è apparso su alcuni quotidiani un articolo che pubblicizzava l’iniziativa promossa dal Presidente dell’Associazione CambiaMente, Antonio Quatrano, con la quale si proponeva di adottare, anche a San Felice, il cosiddetto “Baratto Amministrativo” ovvero la possibilità di “barattare” la riduzione o esenzione dal pagamento di alcuni tributi locali da parte di cittadini o associazioni a fronte di interventi di pulizia, manutenzione o abbellimento di aree pubbliche.

L’iniziativa ovviamente è lodevole e condivisibile, anche perché riprende una analoga iniziativa che proponemmo noi alla allora Amministrazione De Lucia, con la quale invitavamo a non far pagare, agli esercizi commerciali, la Tassa di Occupazione del Suolo Pubblico (TOSAP) a fronte di un impegno di questi ultimi a pulire, prendersi cura, manutenere ed abbellire gli spazi pubblici adiacenti.

Nello stesso periodo proponemmo anche di “barattare” uno sconto sulla tassa dei rifiuti (TARSU) per tutti coloro che in cambio si offrivano di adottare un cane randagio abbandonato sul nostro territorio e rinchiuso nel canile, consentendo in questo modo anche un risparmio per l’amministrazione comunale visto che ognuno di questi cani ancora oggi ci costa 2 euro al giorno.

Ecco le istanze da noi protocollate:

Spazi pubblici

Adotta un cane

 

 

 

Risposte alle nostre Istanze

Con l’insediamento della Terna Commissariale finalmente l’Amministrazione Comunale ha iniziato a fornire delle risposte alle nostre istanze.

In sintesi lo scorso mese di luglio abbiamo presentato delle interrogazioni su alcuni punti che qui riassumiamo:

  1. Richiesta di sospensione delle controlli e delle sanzioni sulla corretta esecuzione della Raccolta differenziata e avvio di una adeguata campagna di comunicazione;
  2. Richiesta di adesione al Progetto Regionale di smaltimento dell’umido con piccole composterie aerobiche;
  3. Istituzione del Registro delle aree interessate da abbandono e rogo dei rifiuti;
  4. Richiesta di chiarimenti sull’incarico affidato all’Avv. Ippolito per promuovere un procedimento arbitrale contro la società IAP.

L’Amministrazione Comunale, seppur in modo laconico, ci ha risposto:

  1. “… non è possibile, per legge, sospendere le sanzioni sollevate a seguito dei controlli, tuttavia è intenzione della scrivente attivare un’adeguata campagna di informazione sulla corretta esecuzione della raccolta differenziata”;
  2. “… si rappresenta che i termini per la presentazione del progetto sono già da tempo scaduti. Tuttavia la scrivente ha, nonostante la scadenza, trasmesso istanza alla Regione per poter partecipare al suindicato progetto.
  3. “… si rappresenta che è in itinere la dovuta istruttoria per l’istituzione del registro delle aree interessate da abbandono e rogo di rifiuti.”
  4. “…la designazione trova la propria giustificazione esclusivamente nella conoscenza che il citato avv. Ippolito ha della giudiziaria con la citata società.”

Da queste risposte siamo lieti di constatare che la Terna Commissariale, sostanzialmente, sta operando in sintonia con quelle che sono le nostre idee di una corretta amministrazione; d’altronde non potrebbe essere diversamente, nel momento in cui si mette al centro dell’attenzione l’interesse della comunità.

Noi continueremo a collaborare attivamente con la presente Amministrazione e ci auguriamo che essa continui ad operare in questa direzione.

In allegato le risposte:

risposta prot. 5702

risposta prot. 5707

risposta prot. 5705

risposta prot. 5704

 

 

L’attività della Associazione continua senza tregua.

L’Associazione Politica San Felice a Cancello in MoVimento in questi giorni ha presentato tre istanze alla Commissione Straordinaria del nostro Comune, volte da un lato a migliorare i servizi offerti alla popolazione e dall’altro a tutelare i diritti dei contribuenti:
1) Dopo le numerose segnalazioni ricevute da alcuni cittadini ribadite da alcuni organi di stampa circa le sanzioni effettuate dai vigili urbani sulle irregolarità riscontrate nella raccolta dei rifiuti, la nostra Associazione ha ritenuto opportuno chiedere alla Commissione Straordinaria di avviare una adeguata campagna di comunicazione per spiegare ai cittadini, in modo chiaro e semplice, come fare la raccolta differenziata ed ha suggerito l’istituzione di un numero telefonico attraverso cui il cittadino in difficoltà può ottenere informazioni sul corretto smaltimento dei rifiuti.
2) Sempre nell’ ambito della raccolta dei rifiuti, la nostra Associazione che, ricordiamolo, si richiama ai principi del Movimento 5 Stelle, facendo riferimento ad un progetto regionale per lo smaltimento AEROBICO della frazione organica (UMIDO) ha chiesto alla Commissione Straordinaria di collaborare a questo progetto e di sensibilizzare la cittadinanza verso il compostaggio di quartiere, ricordandone i benefici non solo ambientali, ma anche economici (secondo l’ Art. 37 della L. 221/2015 tutti i comuni devono OBBLIGATORIAMENTE riconoscere alle famiglie che effettuano compostaggio AEROBICO individuale una riduzione della tariffa dovuta per la gestione dei rifiuti urbani.
3) Visto i numerosi incendi che hanno interessato nei giorni scorsi il territorio della nostra regione l’Associazione ha ritenuto opportuno chiedere alla Commissione se il nostro Comune ha adempiuto agli obblighi previsti dalla legge regionale n°20 del 09/12/2013 recante “MISURE STRAORDINARIE DELLA PREVENZIONE E LA LOTTA AL FENOMENO DELL’ABBANDONO E DEI ROGHI DI RIFIUTI”. In particolare l’ Art. 3 impone a tutti i comuni di istituire e di aggiornare il registro delle are interessate da abbandono e rogo di rifiuti.
Con la nostra istanza abbiamo chiesto se, anche a San Felice a Cancello è stato istituito ed aggiornato tale registro e, nel caso in cui ciò non sia stato fatto, abbiamo sollecitato la Commissione a provvedere quanto prima, riservandoci di presentare formale diffida alla regione.

 

INTERROGAZIONE CONTROLLI RACCOLTA DIFFERENZIATA protocollata
Istanza Legge Regionale n° 20 del 19.12.2013 protocollata
richiesta per compostiere di comunità protocollata

Contenzioso con la IAP: Richiesta di chiarimenti

Con la delibera n. 13 del 30/06/2017 la Commissione Straordinaria ha deciso di promuovere un procedimento arbitrale nei confronti della società IAP srl per ottenere l’accertamento degli inadempimenti da parte del Concessionario dell’Ente Comunale, la dichiarazione di risoluzione del contratto per inadempimento nonché il risarcimento di tutti i danni subiti in relazione alla mancata riscossione dei tributi locali.

L’incarico è stato assegnato all’Avv. Monica Ippolito.

Senza nulla eccepire circa la professionalità e la competenza dell’Avv. Monica Ippolito, l’Associazione “San Felice a Cancello in MoVimento” questa mattina, mediante una interrogazione scritta, ha chiesto chiarimenti sui criteri di scelta adottati e sulla opportunità di nominare, quale procuratore dell’Ente in un giudizio contro la società IAP, un ex collaboratore di quella giunta che, ricordiamolo, è stata sciolta per infiltrazioni camorristiche.

Attendiamo pazientemente una risposta.

Interrogazione