Baratto Amministrativo

cropped-logomeetup-512.jpg

Nei giorni scorsi è apparso su alcuni quotidiani un articolo che pubblicizzava l’iniziativa promossa dal Presidente dell’Associazione CambiaMente, Antonio Quatrano, con la quale si proponeva di adottare, anche a San Felice, il cosiddetto “Baratto Amministrativo” ovvero la possibilità di “barattare” la riduzione o esenzione dal pagamento di alcuni tributi locali da parte di cittadini o associazioni a fronte di interventi di pulizia, manutenzione o abbellimento di aree pubbliche.

L’iniziativa ovviamente è lodevole e condivisibile, anche perché riprende una analoga iniziativa che proponemmo noi alla allora Amministrazione De Lucia, con la quale invitavamo a non far pagare, agli esercizi commerciali, la Tassa di Occupazione del Suolo Pubblico (TOSAP) a fronte di un impegno di questi ultimi a pulire, prendersi cura, manutenere ed abbellire gli spazi pubblici adiacenti.

Nello stesso periodo proponemmo anche di “barattare” uno sconto sulla tassa dei rifiuti (TARSU) per tutti coloro che in cambio si offrivano di adottare un cane randagio abbandonato sul nostro territorio e rinchiuso nel canile, consentendo in questo modo anche un risparmio per l’amministrazione comunale visto che ognuno di questi cani ancora oggi ci costa 2 euro al giorno.

Ecco le istanze da noi protocollate:

Spazi pubblici

Adotta un cane