UN SILENZIO ASSORDANTE

logo-per-articoli

In questi giorni San Felice a Cancello è di nuovo nell’occhio del ciclone per i nuovi sviluppi dell’inchiesta giudiziaria che vede coinvolti l’ex sindaco e alcuni funzionari del comune. In tutto questo clamore ciò che ci colpisce particolarmente è il silenzio assordante che echeggia nelle strade e nei luoghi di ritrovo, sia reali che virtuali, della nostra città. Probabilmente molti cittadini sono rimasti senza parole di fronte allo squallore che sta emergendo, ma ciò che ci sorprende maggiormente è il silenzio di tutti quei “movimenti” e partiti politici che sono spuntati come i funghi appena si è intravista la possibilità di nuove elezioni ma che, fino ad ora, non hanno speso una sola parola per commentare quanto sta accadendo, intenti solo a stringere accordi per mettere insieme liste e raccogliere voti. L’Associazione politica San Felice a Cancello in Movimento, che raccoglie in se gli attivisti del Movimento 5 Stelle, vuole esprime pubblicamente tutto il proprio sdegno per quanto sta emergendo da questa inchiesta e si augura che la magistratura scavi fino in fondo e porti alla luce tutto il malaffare che si è annidato nella vita politica di questi ultimi anni.

Non ci vogliamo ergere a paladini della giustizia ma non possiamo non stigmatizzare questa apparente indifferenza da parte di coloro che si stanno tanto adoperando per candidarsi alla guida di questa città.

Non sappiamo se il commissariamento di San Felice durerà solo pochi mesi o andrà avanti per tutto l’anno, quello che possiamo garantire è che noi continueremo a svolgere la nostra azione politica sul territorio così come abbiamo fatto in questi ultimi anni al di là della imminenza o meno delle elezioni amministrative.

Sebbene questo sia certamente uno dei periodi più bui della nostra storia, visto che ci hanno messo in ginocchio sia dal punto di vista etico-morale sia dal punto di vista economico, siamo sicuri che, con uno scatto di orgoglio e con l’impegno sul campo da parte di tutti i cittadini onesti di San Felice, la nostra città riuscirà a rimettersi in piedi.