Richiesta di internalizzazione del servizio di riscossione dei tributi locali

f24-penna

L’Associazione San Felice a Cancello in MoVimento già a Luglio aveva presentato una richiesta all’allora sindaco De Lucia affinché venisse revocato il bando pubblico per l’affidamento del servizio di riscossione dei tributi e affinché tale servizio venisse affidato alle risorse interne al comune (ufficio tributi) (vedi l’istanza) . Purtroppo non abbiamo ricevuto alcuna risposta scritta ma, successivamente, durante l’infuocato consiglio comunale per l’approvazione del bilancio, siamo venuti a sapere che le cause che, secondo loro, impedivano  di esternalizzare il servizio erano legate alla scarsa disponibilità di risorse umane interne all’amministrazione e all’eccessivo carico di lavoro al quale erano sottoposti i pochi impiegati dell’ufficio preposto.

Oggi, in prossimità dell’imminente scadenza dei termini previsti dal bando, considerando anche il fatto che il comune è stato da poco dichiarato in dissesto finanziario, abbiamo deciso di riproporre la nostra istanza all’attuale Commissario straordinario nella speranza che possa intervenire per evitare che ci si ritrovi, ancora per altri 9 anni, ad avere a che fare con degli enti di riscossione privati che, per loro natura, badano più ai loro profitti che agli interessi della collettività. (vedi la nuova istanza ).