Istituzione della Giornata “Un albero per ogni neonato e/o bambino adottato”

albero_neonato

In relazione alla delibera di Giunta Comunale n°47 del 6 aprile 2016 avente ad oggetto l’Istituzione della Giornata “Un albero per ogni neonato e/o bambino adottatoe piantumazione degli alberi in applicazione della legge 14/92, l’associazione politica San Felice a Cancello in Movimento ritiene doveroso avanzare delle precisazioni:

sospettando che l’amministrazione non stesse adempiendo agli obblighi della suddetta legge secondo cui per ogni neonato o minore preso in adozione, i Comuni della Campania dovrebbero piantare un albero (che può essere richiesto gratuitamente alla Regione dal 1° aprile al 31 dicembre di ogni anno), il giorno 26 marzo 2016 l’Associazione ha presentato un’interrogazione a risposta scritta (vedi qui) in cui chiedeva chiarimenti in merito.

A tale istanza non è seguita alcuna risposta. Caso strano, circa dieci giorni dopo la nostra richiesta, il Comune emette la delibera n.47 nella quale si legge testualmente: “Preso atto che questa Amministrazione Comunale su proposta del responsabile del settore Ambiente intende istituzionalizzare una giornata di sensibilizzazione ambientale per il giorno 28 aprile di ogni anno attraverso la manifestazione “un albero per ogni neonato e/o bambino adottato” ecc.

Che dire? Siamo felici di aver scosso la coscienza ambientale dei nostri amministratori e lieti di avere dei dirigenti comunali che, dopo venticinque anni di letargo, si sono scoperti “particolarmente sensibili” alla tutela del verde urbano.

Pur sapendo che senza la nostra istanza non si sarebbe mosso nulla e consapevoli che non ci sarà mai riconosciuto alcun merito in questa iniziativa, noi continueremo comunque a monitorare il nostro territorio denunciando le problematiche piccole e grandi che ci affliggono cercando nel contempo di trovare qualche soluzione.

Accogliendo favorevolmente la decisione “spontanea” del nostro comune,   l’associazione San Felice a Cancello in Movimento auspica che al più presto la legge 14/92 venga applicata in maniera puntuale e seria, in quanto, dalla lettura della stessa delibera, si evidenzia che la norma regionale non è stata mai rispettata: i luoghi per la piantumazione, infatti, sono stati individuati solo oggi e soltanto nei pressi di due Istituti Scolastici (San Felice Centro e Cancello Scalo) escludendo tutte le altre scuole comunali senza alcuna spiegazione valida.

Legge Regionale N. 14 del 28/12/1992

Legge N. 113 del 29/01/1992